Testimonianza: Marina (volontaria)

Ruben non è solo cibo, ma è anche e soprattutto luogo di incontro, nel senso più profondo del termine.

Persone, uomini, donne, famiglie, bambini, ognuno con la propria storia e il proprio pezzetto di vita, capaci di creare un’esperienza di condivisione reale.

E’ qualcosa che si respira, che si legge nel sorriso di un bambino o nello sguardo incerto di una persona anziana che si fida di te.

Come volontaria, ho avuto l’opportunità di sperimentare personalmente che quando pensiamo di essere noi a “dare” qualcosa agli altri, in realtà quello che riceviamo in cambio è infinitamente di più.

In questo senso Ruben rappresenta perfettamente ciò che il cibo è e dovrebbe essere, dal mio punto di vista: condivisione, innanzitutto.

Marina (volontaria)